Liberarsi di Vasco Montecchi

social networks
Facebook Twitter Google Plus Linkedin Instagram Pinterest

Dopo un lungo cammino la scultura “Liberarsi” trova la sua collocazione nel parco sculture di Open One. Nel mese di maggio di quest’anno due enormi gru trasportano la scultura più grande realizzata dall’artista nel corso della sua vita, realizzata da un monolite, un unico blocco di marmo bianco di Carrara che, insieme alla base scultorea, raggiunge i 11 metri di altezza. Con un lavoro delicato e attento sono sistemate a terra, nell’open space della galleria Open One.

L’opera oggi svetta in tutta la sua imponente bellezza e la sua elevata statura nel grande parco verde della Galleria, le sue ali si protendono in omaggio al cielo e ai monti della Versilia che sono la scenografia perenne di Open One.

Per rendere omaggio a questo importante lavoro è stata realizzata una mostra dei lavori scultorei più significativi dell’opera di Vasco Montecchi, scultore di origine emiliana, profondamente legato a Carrara e alla Versilia.

Negli spazi interni della galleria saranno presentate al pubblico 15 sculture sui temi cari a Montecchi: le forme astratte che rievocano la colomba e il fiore realizzati nei più pregiati marmi e in bronzo.

Vasco Montecchi è scultore di fama internazionale – sottolinea il prof. Marzio Dall’acqua che ha curato la mostra – che dà voce umana alla materia, in un trascorrere di esperienze passate attraverso l’uso della terracotta, dell’arenaria, del bronzo ed infine, il marmo, materiale che ormai privilegia da decenni.”

La mostra, patrocinata dalla regione Emilia Romagna, dal comune di Scandiano (RE), di Baiso (RE) e di Pietrasanta, resterà aperta fino al 15 settembre con il seguente orario: dal martedì al venerdì: 15:00-18:00; sabato e domenica e dal 10 agosto al 1° settembre: su appuntamento (+39 329 49 19 903).